Network Marketing, Formazione, Crescita Personale.

21
May

Quali sono le origini e gli usi del mangostano?

Xango
ORIGINI_E_USI

 

Vogliamo partire dalle origini di questo frutto che molti conosceranno già bene, però è sempre affascinante seguirne la storia per capire meglio la sua centralità nella cultura asiatica e la sua diffusione in Europa.

Partiamo col dire che le origini del mangostano non sono chiarissime, probabilmente il frutto proviene dalle isole della Sonda e dell’ arcipelago delle Molucche però la sua coltivazione dovrebbe aver avuto origine in Thailandia. Il viaggio di questa pianta copre il sud-est asiatico e non raggiunge gli altri continenti proprio per le sue caratteristiche peculiari, necessità di una temperatura molto mite e di un elevato livello di umidità, la garcinia mangostana può essere considerata a tutti gli effetti un albero “ultra-tropicale”.


Il mangostano è stato subito molto apprezzato dalle popolazioni asiatiche che lo hanno introdotto nella loro alimentazione con molto entusiasmo. I suoi frutti freschi, di un bel colore violaceo, vengono solitamente consumati a fine pasto, oppure sono utilizzati come ingredienti per gustosi dessert o ancora i suoi semi, in alcune tradizioni culinarie asiatiche, vengono consumati bolliti o arrostiti.

Il suo gusto e le sue proprietà rinfrescanti lo rendono perfetto per mitigare la sete durante i periodi caldi e per inventare ricette innovative a base di frutta. Il mangostano contiene buone quantità di vitamine C e B1, oltre a zuccheri e sali minerali e inoltre è anche poco calorico, 60 Kcal per 100 g di prodotto. Senza contare poi tutti gli elementi biologicamente attivi e fitonutrienti che ha in sé questo frutto, che lo rendono un concentrato unico di componenti positive per il benessere .

A questo proposito possiamo anche dire che in Asia il mangostano viene utilizzato da centinaia di anni anche come preparato tradizionale per diversi usi, dalle applicazioni topiche al suo consumo come infuso.

Questi sono solo alcuni esempi di un uso particolare di questo frutto la cui popolarità sta aumentando anche alle nostre latitudini sia per le sue proprietà benefiche sia perché rappresenta una novità alimentare molto interessante. Nel nostro paese come altrove si cercano sempre nuovi prodotti dal gusto diverso per arricchire e variare l’alimentazione.

Senza contare il fascino dei prodotti esotici che sempre più spesso ritroviamo in tavola, siamo tutti alla ricerca di nuovi sapori e il mangostano riesce a soddisfare questa crescente curiosità verso la cultura orientale.

E voi avete mai assaggiato il mangostano…siete incuriositi da questo frutto?

Quali sono le origini e gli usi del mangostano? Feedback
 

Commenti

 
0 #1 tiziano deluca 2011-05-26 13:36
Ringrazio di cuore tutta la popolazione asiatica per aver preservato questo meraviglioso frutto e ringrazio anche la serissima società Xango che ha avuto la brillantissima idea di portarlo fino alle nostre case, facendone il primo succo di frutta concentrato al mangostano.
Che dirvi....sono circa dieci mesi che io e tutta la mia famiglia beviamo il succo di mangostano Xango e posso confermare che tutte le qualità e i benefici di cui questo frutto gode sono reali.
A chi è ancora scettico non resta che provarlo...
Tiziano De luca
Citazione
 

This content has been locked. You can no longer post any comment.


condividi_facebook condividi-twitter condividi_youtube condividi-linkedin condividi-google-plus rss

Ultimi commenti

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre in contatto con me.
master_in_Leadership

Visitatori Totali

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterVisitatori di oggi344
mod_vvisit_counterVisitatori di Ieri875
mod_vvisit_counterQuesto mese344
mod_vvisit_counterVisitatori totali1199343

Accesso Utenti



RSS

Home